Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

Danneggiano i pascoli, Livigno allontana le marmotte – Lombardia

14

- Advertisement -


(ANSA) – LIVIGNO, 27 MAG – Invasione di marmotte a Livigno
(Sondrio), paese turistico adagiato a 1816 metri in alta
Valtellina, e il Comune sta correndo ai ripari per salvaguardare
gli agricoltori del paese i cui prati e pascoli sono danneggiati
dai roditori che tanto piacciono ai turisti e ai bambini.
   
“Siamo di fronte a una vera e propria invasione di circa 400
marmotte – spiega l’assessore comunale Christian Pedrana – ma
nella mappatura ne sono sicuramente sfuggite molte altre.
   
Abbiamo effettuato un approfondito studio e lo scorso gennaio
abbiamo ottenuto parere favorevole dall’Ispra (Istituto
superiore per la protezione e ricerca ambientale) a catturare
300 esemplari, con appositi lacci e trappole, per poi
trasferirle in altre zone dove non possano fare danni ai campi
agricoli”. In alcuni punti è infatti diventato impossibile
falciare l’erba e ottenere fieno per il bestiame a causa dei
cunicoli e buche scavati dagli animali e queste piccole voragini
hanno, talvolta, danneggiato pure i mezzi dei contadini perché
dal terreno affiorano sassi. “Ora – aggiunge Pedrana – è
iniziata l’operazione sfratto. Alcune marmotte sono state
trasferite in altre vallate vicine a Livigno, altre nel resto
della Valtellina o nell’Alto lago di Garda, fra le province di
Brescia e Verona, dove da alcuni anni questo animale è scomparso
provocando danni all’intero ecosistema. In questo modo potrà
ricrearsi”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA