Backaout
Backaout

in vetrina il lattiero caseario di Bergamo

10

- Advertisement -


forme future 2021

La manifestazione in programma dal 22 al 24 ottobre

Presentata a Palazzo Lombardia l’edizione 2021 di ‘Forme Future’, che si svolgerà a Bergamo dal 22 al 24 ottobre 2021. Si tratta di una ‘tre giorni’ dedicata alla valorizzazione e promozione dell’intero comparto lattiero-caseario.

Celebrazione di formahhio, saperi e sapori

La manifestazione celebra il formaggio, gli antichi saperi, coniugati a sapori, nuove conoscenze e patrimoni Unesco.

Si snoderà con un calendario ricco di appuntamenti, con il ritorno in presenza dopo l’edizione digitale del 2020, nei luoghi simbolo di Bergamo, a partire dall’ex monastero di Astino, e affiancati da contenuti digitali sulla piattaforma www.progettoforme.eu.

In presenza guardando al futuro

“La manifestazione guarda al futuro e si svolge finalmente in presenza – ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia – valorizzando tutto il comparto lattiero caseario che conta, in Lombardia, ben 14 Dop”.

Bergamo Città Creativa Unesco

Bergamo è Città Creativa Unesco per la gastronomia dal 2019 insieme a Parma e Alba e, con loro, si sta pensando di valorizzare i rispettivi territori dando vita al primo distretto gastronomico italiano.

Durante ‘Forme Future’, Bergamo sarà insignita da Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi) del riconoscimento di ‘Città del formaggio 2021’.

Latte vitale per l’agroalimentare

“Il latte – ha rimarcato l’assessore – ha un grande indotto e rappresenta un settore vitale per l’agroalimentare lombardo e anche nazionale. Basti infatti ricordare che, nel pieno della pandemia, il latte ha resistito, i suoi attori hanno rilanciato la multicanalità e raggiunto comunque i consumatori senza che un solo litro del nostro ‘oro bianco’ andasse sprecato”.

Zootecnia e latte

“Latte e zootecnia in Lombardia sono anche cultura – ha spiegato l’assessore – e ‘Forme Future’ guarda al futuro fin dal suo tema con attenzione anche alla sostenibilità, al benessere animale, alla compatibilità ambientale della zootecnia, anche di quella intensiva, grazie all’innovazione”.

Racconto del territorio

“‘Forme Future’ – ha concluso l’assessore all’Agricoltura – rappresenta un’occasione per raccontare il territorio di Bergamo e delle sue valli, quindi il suo territorio, all’approssimarsi dell’appuntamento con Bergamo e Brescia capitali della cultura 2023. E quindi la possibilità di fare una narrazione che prenda le mosse dall’antica tradizione casearia orobica”.

I presenti

All’appuntamento per la presentazione di ‘Forme Future’ erano presenti, fra gli altri, il sindaco di Bergamo; la presidente di Ascovilo, Giovanna Prandini; Antonio Auricchio, presidente Associazione formaggi italiani Dop (Afidop), Francesco Maroni e Alberto Gottardi, presidente e vicepresidente progetto Forme.

gus



www.lombardianotizie.online 2021-10-13 14:56:36

Commenti