Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

Il “liberi tutti” che divide: mini-quarantena e niente tampone per i positivi asintom…

6

- Advertisement -



Ridurre a 5 giorni la quarantena per chi è positivo al Covid e non ha sintomi con l’abolizione anche dell’obbligo di fare un tampone alla fine dei cinque giorni. Eccola l’ultima frontiera delle regole del Covid su cui si sta discutendo fittamente tra Governo e Regioni. Il Cts è contrario e anche il Governo per ora è prudente nonostante il forte pressing delle Regioni che chiedono di tagliare la burocrazia che ormai appesantisce le regole del Covid. Tra l’altro questa misura è già applicata all’estero e in particolare negli Usa. E con la variante Omicron, meno aggressiva sui vaccinati, ormai dominante il nodo prima o poi dovrà essere sciolto

Il pressing dei Governatori

A chiedere un cambio radicale delle regole sono stati soprattutto i governatori alle prese con il caos dei tamponi e dei certificati di guarigione esploso con la crescita esponenziale dei contagi che si aggirano ormai attorno ai 200mila casi al giorno. Tra questi anche il presidente del Lazio Nicola Zingaretti che ha scritto una lettera sul Corriere della sera chiedendo di «semplificare. La condizione per un’adesione di massa e convinta alle regole è anche la semplicità». Per facilitare la sburocratizzazione, Zingaretti propone al Cts di valutare tre misure: far cessare l’auto-sorveglianza in caso di contatto stretto con positivi al Covid senza l’effettuazione di un tampone dopo 5 giorni; considerare se sia possibile, come avviene negli Usa, permettere ai positivi asintomatici di essere liberi di uscire di casa dopo 5 giorni di quarantena, anche senza tampone e certificato di guarigione; evitare per i positivi asintomatici che abbiano completato il ciclo vaccinale la sospensione del green pass, mantenendo la raccomandazione della quarantena di cinque giorni.

Il virologo Clementi: con Omicron regole da cambiare

Favorevole a un cambio di rotta è esempio il virologo Massimo Clementi: «Sullo stile americano si potrebbe dire al positivo: se non hai sintomi stai 5 giorni a casa e poi esci, ovviamente con la mascherina Ffp2. Perché con Omicron funziona così. E Delta non c’è quasi più. Noi questa variante che è stata dominante ora non la vediamo quasi più, se non casi sporadici». P er l’esperto andrebbe rivista anche la strategia sui tamponi. Per esempio nelle scuole è sensato lo schema T0-T5 (tampone al giorno 0 e al giorno 5) che viene disposto in caso di un alunno positivo in una classe? «Io chiedo: fatto il tampone cosa accade? Niente – osserva – Può essere utile a livello di nucleo familiare, se ho un bimbo che convive con altri adulti e la famiglia vuol sapere se si infetta perché può infettare gli altri. Ma questo abuso di tamponi a cui non segue un tracciamento, perché non può seguire un tracciamento adesso con questi numeri, io lo giudico insensato».

Cts e Iss contrari, il Governo prudente

«La definizione di caso di sorveglianza deve contenere i positivi, e non solo i casi con sintomatologia più indicativa di Covid-19 (sintomi respiratori, febbre elevata, alterazione gusto e olfatto eccetera)», questa la posizione dell’Istituto superiore di Sanità espressa nei giorni scorsi. «L’esperienza ha dimostrato – si legge nella nota dell’Iss – che la maggior parte delle infezioni, in particolare nei soggetti vaccinati, decorre in maniera asintomatica o con sintomatologia molto sfumata. Non sorvegliare questi casi limiterebbe la nostra capacità di identificare le varianti emergenti, le loro caratteristiche, e non potremmo conoscere lo stato clinico che consegue all’infezione nelle diverse popolazioni (ad esempio per età, stato vaccinale, comorbidità). Inoltre, non renderebbe possibile monitorare l’andamento della circolazione del virus nel tempo e, di conseguenza, i rischi di un impatto peggiorativo sulla capacità di mantenere adeguati livelli di assistenza sanitaria anche per patologie diverse da Covid-19». Anche il Cts frena su questa ipotesi e il Governo ha rinviato il dossier alle prossime settimane, anche se il nodo prima o poi dovrà essere sciolto



www.ilsole24ore.com 2022-01-15 09:25:36