Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

Boehringer Ingelheim: nel 2021 investiti 22 milioni in Italia

9

- Advertisement -



Un 2021 positivo, con numeri in crescita e che ha visto investimenti per 22 milioni di euro in Italia. A dirlo il report “Boehringer Ingelheim per l’Italia” realizzato da Kpmg e presentato oggi a Milano durante l’evento che ha festeggiato i 50 anni dell’azienda in Italia. Nel 2021 Boehringer Ingelheim ha investito in Italia 22 milioni di euro, di cui 5 milioni in trial clinici, con investimenti in aumento nei poli produttivi.

Lo scorso anno l’azienda ha generato per l’Italia un valore aggiunto diretto, indiretto e indotto pari a 276 milioni di euro, con un impatto concreto e positivo sul Pil (per ogni euro di valore aggiunto diretto, indiretto e indotto si sono generati 0,99 euro di Pil) e con un circolo virtuoso anche in termini di occupazione: per ogni dipendente Boehringer Ingelheim si sono creati 2 posti di lavoro distribuiti in tutto il Paese, per un totale di 3.143 posti di lavoro attivati.

Boehringer Ingelheim Italia partecipa al 43% degli studi clinici avviati a livello globale e al 47% dei progetti di ricerca che hanno raggiunto la fase 3. È presente in 130 mercati e nel 2021 ha investito 4,1 miliardi in R&S (+11,7% rispetto al 2020) e il fatturato netto è stato di 20,6 miliardi (+5,4% rispetto al 2020), con l’azienda che pianifica di investire oltre 25 miliardi di euro in Ricerca & Sviluppo nei prossimi cinque anni.

«Negli ultimi 50 anni, Boehringer Ingelheim Italia è cresciuta fino a diventare una realtà di quasi 1.000 collaboratori che conta due siti produttivi. Dalla nostra fondazione operiamo con lo scopo di crescere insieme al Paese, in un’ottica di partenariato e con costante attenzione al reciproco valore. Questo è lo spirito con cui guardiamo al futuro, con l’obiettivo di continuare a portare valore alla collettività e contribuire a un domani più sostenibile per le prossime generazioni» le parole di Morena Sangiovanni, presidente di Boehringer Ingelheim Italia.

Lo scorso anno la farmaceutica tedesca ha visto il potenziamento della pipeline e tanti progressi medici tra cui 3 designazioni di Breakthrough Therapy concesse dalla Fda statunitense a farmaci innovativi nel settore Human Pharma. L’azienda ha inoltre pianificato di investire, a livello globale, oltre 25 miliardi di euro in Ricerca & Sviluppo nei prossimi cinque anni; sono previste spese di capitale per nuove tecnologie produttive e per una rete di approvvigionamento all’avanguardia, con oltre 7 miliardi di euro di investimenti. L’obiettivo è sostenere e accelerare la pipeline di Human Pharma, che potrebbe portare a 15 nuovi lanci di prodotti entro il 2025.



www.ilsole24ore.com 2022-04-12 13:17:18