Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

Manovra. La sanità, per fortuna, alla fine batte un colpo. Ma non basterà

2

- Advertisement -


di Cesare Fassari

I due miliardi in più per il 2023 e i 650 mln per l’acquisto di farmaci e vaccini anti Covid sono una buona notizia che smentisce, e come avevamo detto ne siamo contenti, la nostra previsione di un giro a vuoto per la sanità. Anche se solo in parte

23 NOV

La bozza della legge di Bilancio conferma quanto anticipato in conferenza stampa dal presidente Meloni: alla sanità andranno 2 miliardi in più nel 2023. Una buona notizia che smentisce, e come avevamo detto ne siamo contenti, la nostra previsione di un giro a vuoto per la sanità. Ma, va detto, solo in parte.

Perché in realtà, come avevamo ventilato, gran parte dell’incremento di 2 miliardi (1,4 per l’esattezza) non andrà ad incrementare sevizi, stipendi e prestazioni, ma servirà ad evitare che Asl e Ospedali restino al freddo a causa dell’aumento dei costi energetici.

In ogni caso per la sanità ci sarà comunque un segno “+”, e questo e un bene: 600 milioni che si aggiungono ai 2 miliardi della precedente manovra Draghi e 650 milioni in più per l’acquisto di vaccini e farmaci Covid.

Se poi consideriamo che la bozza prevede anche un ulteriore incremento di 2 miliardi per il 2024 (e questi senza vincoli energetici), possiamo dire che il segnale atteso di attenzione al settore da parte del nuovo Governo e soprattutto dal Ministro della Salute, Orazio Schillaci c’è stato.

Slitta invece al 2024 l’annunciato incremento degli incentivi per il personale del Pronto Soccorso, per il quale andranno 200 milioni in più rispetto a quanto già stanziato da Speranza.

Ma oltre che slitta al 2024 non si tratterà comunque di nuove risorse in quanto si pescheranno dai fondi già stanziati.

Insomma, meglio di quanto temevamo ma per parlare di rilancio vero del nostro Ssn ci vuole ben altro.

Cesare Fassari

23 novembre 2022
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

immagine_1
immagine_2
immagine_3
immagine_4
immagine_5
immagine_6
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d’informazione sanitaria.

QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 – Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)

Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez


Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
– P.I. 12298601001
– iscrizione al ROC n. 23387
– iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy





www.quotidianosanita.it 2022-11-23 17:06:00

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More