Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

Giornata mondiale pro prevenzione e contro i pregiudizi

422

- Advertisement -


“Giornate come questa sono fondamentali per mantenere alta l’attenzione su un’emergenza di salute globale sulla quale l’informazione, la prevenzione e lo screening sono sempre necessari. Importante, in questo senso, è fare prevenzione, soprattutto tra le nuove generazioni, e garantire l’accessibilità ai test”. Lo ha detto l’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, in occasione della ‘Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids’ che ricorre, ogni anno, il 1° dicembre.

Aids, Giornata mondiale fa punto su ricerca

Dai primi casi documentati nel 1981 a oggi, la ricerca ha fatto enormi passi in avanti e, attualmente, una persona con HIV in trattamento corretto e continuo ha una speranza di vita sovrapponibile o quasi a quella di una persona non contagiata.

Bertolaso: importante la diagnosi precoce

“Purtroppo, però, l’Aids – continua Bertolaso – è una malattia pericolosa al giorno d’oggi come in passato, soprattutto se non diagnosticata precocemente. E quello che continua a mancare ancora ai nostri giorni, nonostante i progressi scientifici, è una corretta informazione e una consapevolezza diffusa, nonché una corretta educazione alla prevenzione”.

Secondo gli ultimi dati forniti dall’Istituto Superiore di Sanità, l’incidenza della malattia in Italia è in costante calo (3 nuovi casi per 100.000 abitanti nel 2021). Ancora troppe persone scoprono l’infezione quando è già in fase avanzata, diffondendo per anni il virus ai propri contatti sessuali e nella società.

Il Covid e l’Aids

“Anche la pandemia da SARS-CoV-2 – continua l’assessore – non ha sicuramente aiutato a effettuare diagnosi in maniera tempestiva.  Il 1° dicembre rappresenta dunque un’importante occasione per promuovere prevenzione e assistenza e per combattere i pregiudizi su una malattia che tutti dovremmo conoscere”.

Nuovi stanziamenti per le case alloggio, +2,5% su tariffe riconosciute

Con l’occasione l’assessore Bertolaso ha anche ricordato che la Giunta ha approvato una delibera che prevede un aumento del 2,5% delle tariffe in corso (oltre 250.000 euro in più per circa 220 posti letto) delle rette. Ciò in coerenza con quanto previsto e attuato per tutto il settore dalle unità di offerta sociosanitaria.

Convocazione dei referenti delle Case Alloggio

Bertolaso ha anche fatto saper di aver convocato per metà dicembre i referenti delle Case Alloggio. L’obiettivo: attivare il percorso di accreditamento che permetterebbe loro di accedere ad eventuali risorse.

“Questo percorso – ha concluso Bertolaso – è un’occasione per capire come rinnovare il modello di offerta e presa in carico delle Case Alloggio (che risale agli anni ’90). Intendiamo lavorare per  renderlo più sostenibile, utilizzando al meglio le risorse disponibili. Questo considerando anche il totale cambiamento di scenario della patologia HIV”.

A questo link è possibile conoscere i centri per la prevenzione la diagnosi e la cura di Regione Lombardia.

dvd



www.lombardianotizie.online 2022-12-01 17:58:46

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More