Tutte le notizie qui
Backaout
Backaout

In Italia +52,5% di nuovi Testamenti biologici nel 2023

47

- Advertisement -


Aumentano i nuovi Testamenti biologici depositati in Italia: +52,5% nel 2023 rispetto al 2022. A rilevarlo l’ultima indagine dell’Osservatorio Dat (Disposizioni anticipate di trattamento)- Associazione Luca Coscioni.Migliora, afferma l’associazione, la situazione delle Dat in Italia, ma a 6 anni dall’approvazione della legge “permangono mancanze istituzionali e gravi inadempimenti”, e ciò in mancanza della Relazione del Ministero della Salute che ai sensi della legge 219/2017 doveva essere pubblicata il 30 aprile.

230.940 Dat

Più in generale, sono 230.940 le Dat che risultano depositate nei 6.096 Comuni che hanno risposto all’indagine. Ciò significa, una Dat ogni 191 maggiorenni. A queste vanno aggiunte quelle dei Comuni che non hanno risposto e quelle depositate presso notai, strutture sanitarie e uffici consolari, a cui non vi è accesso.Il 90,4% di queste sono state correttamente inserite all’interno della Banca Dati Nazionale, mentre il 9,6% dovevano essere ancora inserite nel momento in cui i Comuni (5.845) hanno fornito questo dato. Varese (una Dat ogni 86 abitanti) e Pesaro (1 ogni 99) i capoluoghi di provincia con più Dat in proporzione alla popolazione maggiorenne residente.

Nei 4.533 comuni che hanno fornito l’aggiornamento al 31 dicembre 2023 si riscontra un aumento del 52,5% delle Dat depositate rispetto all’anno precedente. Come già rilevato nel 2022, l’Abruzzo si conferma in testa alla classifica delle regioni, con 1 Dat ogni 134 maggiorenni, seguito da Marche, Piemonte, Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna, in cui risultano depositate 1 Dat ogni 143 abitanti maggiorenni.

“Anche sul Testamento biologico siamo costretti a sostituirci allo Stato nel fornire informazioni e servizi alla persona a causa dell’inazione delle istituzioni. E’ ciò che accade sul tema dell’aiuto medico alla morte volontaria, rispetto al quale, nell’inerzia del Parlamento sarà la Corte costituzionale a dover intervenire nei prossimi giorni per chiarire i confini del diritto esistenti”, dichiarano Filomena Gallo e Marco Cappato, segretario nazionale e tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni.

Il numero per avere informazioni

Da oggi e per una settimana una équipe di medici, tra i quali il Dottor Mario Riccio, anestesista che aiutò Welby a morire, rafforzerà il team di volontari del Numero Bianco (0699313409) rispondendo a tutte le domande dei cittadini sulle Dat. Anche il Numero Bianco dell’associazione ha aumentato le richieste di informazioni sul fine vita.



www.repubblica.it 2024-07-09 12:15:42

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More